Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Nascita

 

Nascita

NASCITA

Si ricorda che secondo la legge italiana, il figlio di almeno un genitore italiano è anch’esso cittadino italiano, anche se nato all’estero.

 

ATTRIBUZIONE DEL NOME PER I NATI DOPO IL 1 GENNAIO 2013

Dal 1° gennaio 2013, l'art. 5, comma 2, della legge 219/2012, sostituisce l'art. 35, D.P.R. n. 396/2000: il nuovo testo prevede: "il nome imposto al bambino deve corrispondere al sesso e può essere costituito da uno o più nomi, anche separati, non superiori a tre" (comma 1 dell'art. 35 novellato) e dispone: "nel caso siano imposti due o più nomi separati da virgola, negli estratti e nei certificati rilasciati dall'ufficiale dello stato civile e dall'ufficiale di anagrafe deve essere riportato solo il primo dei nomi (comma 2 dell'art. 35 novellato) e sui documenti di identità".

 

ATTRIBUZIONE DEL COGNOME MATERNO

La Corte Costituzionale ha dichiarato l'illegittimità costituzionale della norma nella parte in cui non consente ai genitori, di comune accordo, di trasmettere al figlio, al momento della nascita, anche il cognome materno oltre a quello paterno.

Anche gli atti di nascita stranieri di figli di genitori ENTRAMBI ESCLUSIVAMENTE ITALIANI che già rechino il cognome materno in aggiunta a quello paterno diventano ricevibili nell’ordinamento italiano e direttamente trascrivibili.

Nel caso in cui l’atto di nascita straniero, di cui viene richiesta la trascrizione, indichi il solo cognome paterno, nonostante la volontà dei genitori di attribuire anche quello materno, potrà essere acquisita unaistanza con la quale i genitori richiedono di trascrivere l’atto riportando anche il cognome della madre, e di trasmetterla al Comune italiano unitamente all’atto di nascita. L’istanza può essere sottoscritta presso l’Ufficio consolare oppure inviata per posta ordinaria con copia dei documenti d’identità dei genitori, insieme all’atto di nascita. La firma del genitore dichiarante non cittadino UE deve essere autenticata. Si precisa che l’attribuzione del cognome materno al nuovo nato riguarda tutti gli elementi di cui esso e’ composto.

 

Per ulteriori informazioni: statocivile.nizza@esteri.it


136