Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Elezioni Europee 2014

 

Elezioni Europee 2014

ELEZIONI EUROPEE 2014

 Ai sensi del Decreto legge 408/1994, possono votare all’estero per l’elezione dei rappresentanti italiani al Parlamento europeo:

·        i cittadini italiani residenti in uno Stato dell’Unione europea e regolarmente iscritti     all’AIRE;

·        i cittadini italiani ed i familiari con essi conviventi che si trovano temporaneamente (per meno di 12 mesi) nei Paesi UE per motivi di studio o di lavoro, presentando, entro i termini di legge, apposita domanda all'Ufficio consolare competente, indirizzata al Sindaco del Comune italiano nelle cui liste elettorali sono iscritti.

Gli elettori italiani residenti all’estero possono anche optare per il voto a favore dei candidati del Paese di residenza, votando presso i seggi istituiti dalle Autorità locali.

Il voto all’estero per i rappresentanti italiani si esercita presso i seggi appositamenti istituiti dagli Uffici consolari.

L’elettore riceve al proprio indirizzo estero il certificato elettorale, con l’indicazione del seggio presso il quale votare, della data e dell’orario delle votazioni. Qualora l’elettore non riceva il certificato elettorale entro il 5° giorno antecedente quello delle votazioni, potrà contattare l’Ufficio consolare competente per verificare la propria posizione elettorale e richiedere il certificato sostitutivo per l’ammissione al voto.

Qualora l’elettore italiano residente all’estero o temporaneamente in un Paese dell’UE per motivi distudio o lavoro (che abbia presentato domanda di voto all’estero nei termini previsti), rientri in Italia, potrà votare presso il proprio Comune di iscrizione elettorale presentando esplicita richiesta, entro il giorno precedente quello della votazione, al Sindaco del suddetto Comune.

MODALITA’ DI VOTO

A.     Elettori residenti nella circoscrizione consolare del Consolato Generale di Nizza  e iscritti all’AIRE.

Ai sensi della Direttiva 93/109/CE e della normativa italiana vigente (Legge 18/1979 e DL 408/1994, convertito in legge 483/1994), i cittadini italiani residenti in Francia e iscritti all’AIRE possono votare:

1) per i membri del Parlamento Europeo spettanti alla Francia, previa iscrizione da effettuarsi entro il 31 dicembre 2013 nelle liste elettorali complementari presso il Comune francese di residenza. Tale opzione comporta la cancellazione dalle liste elettorali italiane, escludendo  pertanto la possibilità di votare per i candidati italiani. 

2) per i membri del Parlamento Europeo spettanti all’Italia, presso i seggi istituiti all’estero dalle Rappresentanze diplomatico-consolari. Gli elettori che non hanno esercitato l’opzione per il voto dei membri francesi
del Parlamento Europeo, riceveranno a casa da parte del Ministero dell’Interno italiano il certificato elettorale, con l’indicazione del seggio presso il quale votare, della data e dell’orario delle votazioni.

La legge prevede anche la possibilità di votare per i candidati italiani in Italia, in caso di rimpatrio, facendone domanda all’ufficio elettorale del proprio Comune italiano di riferimento entro il giorno precedente alla votazione, esibendo il certificato elettorale ricevuto al proprio domicilio estero.

È penalmente sanzionato il doppio voto:
- chi vota per i membri francesi del Parlamento Europeo non potrà votare anche per quelli italiani, e viceversa;
- chi vota per i candidati italiani presso le sezioni istituite all’estero non potrà farlo anche presso quelle presenti in Italia, e viceversa.

Gli elettori in possesso di più cittadinanze UE possono esercitare il loro diritto di voto solo per uno degli Stati di cui sono cittadini.

B.     Elettori temporaneamente presenti (per meno di 12 mesi) nella circoscrizione consolare del Consolato Generale d’Italia a Nizza per motivi di studio o lavoro

Tali elettori possono votare all’estero per i membri del Parlamento Europeo spettanti all’Italia. Si chiarisce che NON rientrano in tale categoria di elettori i cittadini che sono soggetti all’obbligo di iscrizione all’AIRE (residenti all’estero per cause di durata superiore a 12 mesi, ai sensi della legge 470/1988).

Al fine di poter esprimere il voto presso le sezioni elettorali che saranno istituite da questo Consolato Generale, gli elettori che si trovino temporaneamente (per meno di 12 mesi) nel territorio di questa circoscrizione consolare per motivi di lavoro o di studio, nonché degli elettori familiari con essi conviventi, dovranno presentare entro e non oltre il 6 marzo 2014 un’apposita domanda a questo Consolato Generale.

La domanda, redatta secondo il modello allegato, dovrà essere sempre corredata:
1. dall’indicazione specifica dei motivi per i quali il connazionale si trova nel territorio della circoscrizione consolare;
2. dall’attestazione del datore di lavoro o dell'istituto od ente presso il quale il connazionale svolge la sua attività di studio, oppure da dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà redatta ai sensi dell’art. 47 del D.P.R. 445/2000, che contenga l’indicazione dell’attività di lavoro o studio svolta dal connazionale, ovvero la sua qualità di familiare convivente.

Le domande possono essere presentate al Consolato Generale:
a) per posta elettronica all’indirizzo aire2.nizza@esteri.it (allegando file scansionato della domanda firmata + certificazione o dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà + fotocopia di un documento di identità del richiedente);
b) per posta all’indirizzo del Consolato Generale – 72 Boulevard Gambetta – 06048 NICE  (inviando domanda + certificazione o dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà + fotocopia di un documento di identità del richiedente);
c) personalmente presso gli Uffici del Consolato Generale

Le domande dovranno pervenire entro e non oltre il termine del 6 marzo 2014.

         


113