Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

ELEZIONI EUROPEE 2014 Il 22-25 maggio 2014 si svolgeranno le elezioni per il rinnovo del Parlamento europeo, che sono regolate dalla legge 24 gennaio 1979 n. 81 e successive modificazioni. Alle elezioni europee non si applica il sistema del voto per corrispondenza previsto dalla legge 259/2001 per l’esercizio del diritto di voto all’estero. Gli elettori italiani aventi diritto e stabilmente residenti nei Paesi dell’Unione Europea possono pertanto votare recandosi personalmente  presso le apposite sezioni elettorali istituite in loco dalla rete diplomatico-consolare.Gli elettori italiani residenti all’estero possono anche optare, entro i termini previsti dalla legge, per il voto a favore dei candidati del Paese di residenza, nonché tornare in Italia, usufruendo di agevolazioni tariffarie nei viaggi e votare presso il proprio comune di residenza. ELETTORI TEMPORANEI Al fine di poter esprimere il voto per i membri del Parlamento europeo spettanti all'Italia presso le sezioni elettorali istituite nel territorio degli altri Paesi membri dell'Unione, gli elettori italiani non iscritti nell'elenco degli elettori residenti negli altri Paesi membri dell'Unione e che ivi si trovino per motivi di lavoro o di studio, nonché gli elettori familiari con essi conviventi, devono farne richiesta al Consolato entro il 6 marzo 2014 .

Data:

29/01/2014


ELEZIONI EUROPEE 2014
Il 22-25 maggio 2014 si svolgeranno le elezioni per il rinnovo del Parlamento europeo, che sono regolate dalla legge 24 gennaio 1979 n. 81 e successive modificazioni. 
Alle elezioni europee non si applica il sistema del voto per corrispondenza previsto dalla legge 259/2001 per l’esercizio del diritto di voto all’estero. Gli elettori italiani aventi diritto e stabilmente residenti nei Paesi dell’Unione Europea possono pertanto votare recandosi personalmente  presso le apposite sezioni elettorali istituite in loco dalla rete diplomatico-consolare.Gli elettori italiani residenti all’estero possono anche optare, entro i termini previsti dalla legge, per il voto a favore dei candidati del Paese di residenza, nonché tornare in Italia, usufruendo di agevolazioni tariffarie nei viaggi e votare presso il proprio comune di residenza. 
ELETTORI TEMPORANEI
Al fine di poter esprimere il voto per i membri del Parlamento europeo spettanti all'Italia presso le sezioni elettorali istituite nel territorio degli altri Paesi membri dell'Unione, gli elettori italiani non iscritti nell'elenco degli elettori residenti negli altri Paesi membri dell'Unione e che ivi si trovino per motivi di lavoro o di studio, nonché gli elettori familiari con essi conviventi, devono farne richiesta al Consolato entro il 6 marzo 2014 .

124